Non è l’Arena, l’infermiera in prima linea contro il coronavirus. Sorella di Hoara Borselli, commozione in diretta – Libero Quotidiano



“Abbiamo 14 posti in rianimazione e terapia intensiva, tutti pieni”. L’infermiera Herula Borselli racconta a Massimo Giletti, in collegamento a Non è l’Arena, il dramma del coronavirus che sta colpendo anche la Toscana.

L’operatrice sanitaria lavora all’ospedale Noa di Massa Carrara e con camice, cuffia e mascherina rivela il momento più difficile: “Nei primi giorni, avevamo un paziente con il casco che sarebbe stato intubato da lì a pochi minuti. Il paziente ha pianto, voleva salutare i familiari ma non è stato possibile”. E qui il colpo di scena: in studio c’è Hoara Borselli, sorella di Herula. L’isolamento vale anche per loro, e le due ragazze sono visibilmente commosse. Anche questa è l’Italia travolta dall’epidemia.

 

 

Sii il primo a commentare su " Non è l’Arena, l’infermiera in prima linea contro il coronavirus. Sorella di Hoara Borselli, commozione in diretta – Libero Quotidiano "

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*