Simone Di Stefano, il leader di Casapound replica alla sindaca di Roma Virginia Raggi sulla notifica di sequestro della sede di via Napoleone III



04 giugno 2020

“Al momento non è arrivata la notifica di sequestro, se arriva andremo in tribunale” queste le parole di Simone di Stefano, leader di Casapound, in merito alla notifica di sgombero del Comune di Roma nei confronti della sede di Casapound in via Napoleone III a Roma.Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev