“Ong e immigrazione, questo è un governo malato. Cambiamolo” – Libero Quotidiano



Oggi, martedì 7 luglio, la prima pagina di Libero era tutta dedicata a Matteo Salvini. Il tema, l’immigrazione. Occhiello: “La pacchia è ricominciata per le Ong”. Titolo: “Nuova ondata di immigrati. Salvini, salvaci tu”. E il leader della Lega si è fatto ritrarre, al fianco di Susanna Ceccardi, con una copia del nostro quotidiano in bella mostra. Dunque, ha rilanciato l’immagine sui social, condita dal seguente commento: “Amici, da solo non conto nulla, ma insieme possiamo salvare il nostro Paese dal devastante progetto di invasione che eccita la sinistra e ingrassa le Ong finanziate da George Soros: un’immigrazione incontrollata e senza regole che umilia gli italiani in difficoltà, prepara nuove bombe sociali, propaganda ogni giorno in rete e sulle tv l’idea che in Italia si entra e si sbarca senza problemi, il Paese del del Bengodi e delle sanatorie dove ti danno casa e documenti”.

Dunque, Salvini prosegue: “È questo l’unico dei problemi dell’Italia? No. Ma è importante: la civiltà di un Paese si misura anche dal rigore con cui difende confini e territorio e tutela dignità e sicurezza dei propri cittadini che, soprattutto in un momento di crisi economica devastante, meritano di essere messi al primo posto. Dov’è il razzismo? Dov’è l’intolleranza? Dov’è il fascismo?”, chiede retorico Salvini. A me questo sembra solo buonsenso. Sta a voi, a partire dalle elezioni regionali di settembre in Valle d’Aosta, Veneto, Liguria, Toscana, Marche, Campania e Puglia dare un segnale forte, chiaro e inequivocabile a questo governo anti-italiano, malato di poltronavirus, unito solo dalla paura che la Lega e il centrodestra tornino al governo”, conclude Matteo Salvini il suo accorato appello.