Bonus partite Iva, Zaia non ricandida i consiglieri regionali che lo hanno preso


Dovremo parlarne al nostro direttivo e gi ne ho parlato con Matteo Salvini: l’orientamento quello di non mettere in lista chi ha chiesto il bonus Covid. La conferma arriva da Lorenzo Fontana, gi ministro del primo governo Conte e commissario della Lega in Veneto. Non una decisione leggera, sono carriere politiche che si chiudono forse per sempre. Fontana dice che hanno fatto una grandissima sciocchezza e oltre a questo non si riesce a strappargli.

Anche perch in Veneto gli interessati non sono gli ultimi arrivati: il veneziano Gianluca Forcolin il vicepresidente della Regione. A presentare domanda parrebbe essere stata la sua socia nello studio di tributaristi di cui fa parte Forcolin. La domanda sarebbe stata, comunque, respinta. Avrebbero invece ricevuto i 600 euro del bonus e li avrebbero devoluti in beneficenza altri due consiglieri regionali: il trevigiano Riccardo Barbisan e il veronese Alessandro Montagnoli. Che vengono tutti descritti come umanamente distrutti dalla vicenda. Gli interessati si sarebbero fatti avanti anche per le pressioni continue del governatore Luca Zaia: Non esprimo giudizi perch ognuno avr la sua giustificazione, le sue motivazioni – aveva detto ieri -. Ci mettiamo poco a fare una sorta di “me too” al contrario. Sospensione e perdita del treno candidature. Se fosse per me quella persona non la candiderei.

11 agosto 2020 (modifica il 11 agosto 2020 | 17:35)

© RIPRODUZIONE RISERVATA