Referendum 2020, perché votare sì


Numero introdotto nel 1963

Altra ragione per il taglio riporta al fatto che l’attuale numero non fu inserito nella Costituzione del 1948 ma fu il prodotto di una legge approvata nel 1963, quando ancora peraltro non esistevano i consiglieri regionali (che garantiscono rappresentanza territoriale).

Riforma solo primo passo

Per i promotori della riforma, il taglio dei parlamentari solo il primo passo. Il prossimo sarebbe la riduzione degli stipendi. E poi altre modifiche ai regolamenti parlamentari.

Pi controllo degli eletti

Infine, un minor numero di deputati e senatori dovrebbe consentire ai cittadini di avere una maggiore conoscenza e controllo degli eletti. Il loro lavoro sarebbe pi facilmente misurabile e consentirebbe all’elettore, se insoddisfatto, di cambiare.

Referendum ed elezioni: una guida

20 settembre 2020 (modifica il 20 settembre 2020 | 10:17)

© RIPRODUZIONE RISERVATA